Cave Medicee

CAVA MEDICEA

Avviso di avvio del procedimento per la Verifica di Assoggettabilità a V.I.A. comprensiva di procedura di Valutazione di Incidenza

Ai sensi degli artt. 48 e 49 della L.R. 10/2010 e s.m.i. la Società Costa Mediacea s.a.s. con sede a Seravezza – Viale Leonetto Amadei, 318, ha provveduto a richiedere in data 23.10.2015 alla Provincia di Lucca l’avvio del procedimento di Verifica di Assoggettabilità a VIA relativamente al progetto: “Progetto di coltivazione cava di marmo ornamentale denominata Medicea”, depositando la prescritta documentazione.

Si evidenzia che ai sensi dell’art. 88 della L.R. 30/2015 il progetto è sottoposto anche a procedura Valutazione di Incidenza secondo i disposti di cui all’art. 73 quater della L.R. 10/2010 e smi riguardante i seguenti siti: IT5120011 – SIC Valle del Giardino; IT5120010 – SIC Valle del Serra/Monte Altissimo; IT5120015 - ZPS Praterie primarie e secondarie delle Alpi Apuane

Ai sensi del c.2 dell'art. 20 del D. Lgs. 152/06 smi (comma così sostituito dall'art. 15, comma 1, legge n. 116 del 2014), pertanto la presente pubblicazione integra e comunque sostituisce qualsiasi altra comunicazione.

INFORMAZIONI GENERALI

Progetto: Progetto di coltivazione delle cave di Monte Costa denominate Cava Medicea superiore e inferiore e recupero dei detriti di lavorazione finalizzato alla messa in sicurezza del versante.

Descrizione: Il progetto si riferisce alla richiesta di autorizzazione all’esercizio dell’attività estrattiva ai sensi relativa alla cava di marmo denominata“Cava medicea superiore e inferiore”, posta in località Monte Costa, nei Comuni di Seravezza e Stazzema. L’area estrattiva è individuata nel Piano Regionale Attività Estrattive della Regione Toscana (P.R.A.E.) compresa in un’area di “Risorsa” individuata con la sigla OR528II14 dove sono consentiti gli interventi relativi alle cave appartenenti al Settore 2 (Lapideo Ornamentale), e di conseguenza nell’area individuata è ammessa la possibilità di rilasciare piani di coltivazione in conformità con le disposizioni di cui alla vigente normativa in materia di attività estrattive.

Il progetto oltre alla coltivazione delle due piccole cave prevede anche l’asportazione dei detriti presenti lungo le pendici del monte al fine della messa in sicurezza del versante e al miglioramento della qualità ambientale e paesaggistica sovrastante il complesso monumentale del Palazzo Mediceo.

Le cave Medicea Superiore e Medicea Inferiore saranno coltivate sia a cielo aperto che in sotterraneo in cui si prevede l’estrazione di un marmo bianco ordinario e di un marmo bardiglio denominato “Blue Turquin”

Dai parametri del piano di coltivazione, il progetto stima un volume di escavazione di materiale di circa 8.980 m3/anno e un tasso di rendimento al monte in blocchi di pietra ornamentale di circa il 20%.

Il volume escavabile calcolato (comprensivo del materiale di scarto) ammonta a 161.700 m3 con una produzione stimata di 36.995 m3 di blocchi per 16 anni. Il volume stimato dei detriti già presenti da rimuovere per la messa in sicurezza del versante ammonta a 210.000 m3. Il totale dei sottoprodotti ammonta pertanto a 334.705 m3.

Proponente: COSTA MEDICEA sas

Tipologia di opera: L.R. 10/2010 E S.M.I. - Allegato B3 – Altri progetti - lett. h) “Cave e torbiere”

Ai sensi dell’art. 45 della L.R. 10/2010 – sono di competenza provinciale le procedure relative a cave e torbiere la cui localizzazione interessa due o più comuni.

Ai sensi art. 88 c.5 della L.R. 30/2015 - La valutazione di incidenza di progetti sottoposti a procedura di verifica di assoggettabilità o a procedura di VIA, è ricompresa nell’ambito di detta procedura, ed è effettuata, ai sensi del c. 3 dell’articolo 73 quater della L.R. 10/2010, entro i termini stabiliti per l’adozione dei relativi provvedimenti conclusivi dalla stessa Provincia di Lucca

TERRITORIO INTERESSATO

Province: Lucca

Comuni: Stazzema e Seravezza

CONSULTAZIONE ELABORATI

Ufficio Relazioni con il Pubblico della Provincia di Lucca – Palazzo Ducale - Piazza Napoleone ingresso Cortile Carrara – 55100 Lucca - nei seguenti orari: lunedì - venerdì 9.00-13.00, martedì e giovedì: 15.00-16.00.

Contatti: numero verde: 800-747175 - telefoni: 0583 417216, 0583 417780, 0583 417938 - fax: 0583 417326 - E mail: urp@provincia.lucca.it

Comune di Stazzema

Comune di Seravezza

SCADENZA PRESENTAZIONE OSSERVAZIONI: 23/12/2015 NESSUNA OSSERVAZIONE PERVENUTA

MODALITA’ INVIO OSSERVAZIONI

Ai sensi della L.R. 10/2010 e s.m.i. qualsiasi persona, fisica o giuridica, in forma singola o associata può presentare osservazioni sui progetti sottoposti a Verifica di Assoggettabilità a VIA, anche fornendo nuovi o ulteriori elementi conoscitivi e valutativi.

Le osservazioni devono pervenire entro il termine di 45 giorni dalla data di avvio del procedimento.

Le modalità di trasmissione delle osservazioni è di seguito indicata:

  • in forma scritta, Provincia di Lucca – Servizio Pianificazione Territoriale e della Mobilità, Patrimonio, Risorse Naturali e Politiche Energetiche, Cortile Carrara, 1 - 55100 Lucca;
  • in forma elettronica, utilizzando la casella di posta elettronica certificata (PEC) provincia.lucca@postacert.toscana.it. La trasmissione sarà considerata certificata, ai sensi delle norme vigenti, solo se proveniente da una casella di posta elettronica certificata. Ciascun cittadino può attivare una propria casella di posta elettronica certificata per dialogare con le Pubbliche Amministrazioni dotate di PEC; il servizio è gratuito ed è attivabile all’indirizzo www.postacertificata.gov.it.

Per ulteriori informazioni in merito alle modalità di trasmissione delle osservazioni è possibile contattare la Provincia di Lucca – Servizio Pianificazione Territoriale e della Mobilità, Patrimonio, Risorse Naturali e Politiche Energetiche, Cortile Carrara, 1 - 55100 Lucca – tel. 0583 417354

RESPONSABILE PROCEDIMENTO ai sensi della L.R. 10/2010 e smi: arch. Francesca Lazzari

ITER AMMINISTRATIVI

Procedura: Verifica di Assoggettabilità a V.I.A. e Valutazione di Incidenza

Data presentazione istanza: 23/10/2015

Data Pubblicazione BURT: 04/11/2015 (BURT n° 44 Parte Seconda)

Data Pubblicazione sito WEB Autorità Competente: 09/11/2015

Stato procedura: concluso

AVVISO BURT

AVVIO PROCEDIMENTO 

COMUNICAZIONI PROVINCIA

PARERI AMMINISTRAZIONI INTERESSATE

PROGETTO DI COLTIVAZIONE E RIPRISTINO AMBIENTALE

STUDIO PRELIMINARE AMBIENTALE 

ESITO E CONCLUSIONI PROCEDURA